Storia del Narghile

La Storia del Narghilè

Trendplace Ilu

Evoluzione del Narghilè

Alcuni la chiamano Nargileh (Libanesi), altri la chiamano Sheesha (Egiziani), e del Italiani viene chiamato Narghile. Di chi si parla e la pipa a d´acqua che e arrivata oggi fino anche in Europa. Chi precisamente e stato a inventare quest’oggetto prezioso, oggi non lo posiamo dire esattamente. Ma una cosa e sicurissima, il Narghilè a fato un lunghissimo viaggio per arrivare qui da noi. La forma e i funzionamenti che a oggi, si sono sviluppati con il pesare dell’ tempo. Si racconta, che il primo narghilè fu stato fatto in India, ma era molto primitivo perché era fato da una, scorcia di cocco e con canne di bambù come tubi. Una cosa di certo e sicura, che i fumatori appassionati dell’pesato ano avuto una fantasia vivace. E e stato proprio questo che a fato nascere il Narghilè.

Come e arrivato il Narghilè in Europa

In breve tempo la sua popolarità si è diffusa in Iran e da qui nel resto del mondo arabo. Fu proprio in Turchia che l’arghilè completò la sua evoluzione, e da alcuni secoli non cambia più il suo stile. Certo che da nazione a nazione cambia minimamente il modo di come e fato il Narghilè. Il funzionamento che fin oggi sì ha provato, e stato mantenuto cosi. 

Orient

Il millenium e stato l’anno della rinascita dell’Narghilè. La popolarità della pipa a d´acqua, specialmente nei confronti dei giovani, ma anche vicino alle persone più anziane e cresciuta tanto. Tutta Europa sta nell’boom dell’ Narghilè.

Nell’ oriente per molte persone una vita senza il Narghilè e diventata quasi non più immaginabile. Per loro il Narghilè non e solo un oggetto per fumare. Ma di più ancora e la buona qualità di vita che arrivano a fare stando in armonia con se stesso nel momento che fumano la pipa.


Per mancanza di tempo si fuma di meno il Narghilè

Quest’antica pipa ad acqua è usata da secoli per esaltare i momenti di relax, allontanando lo stress quotidiano, rilassandosi, riunendosi con amici e parenti.

Uomo fuma Narghile

Sfortunatamente, come la maggior parte degli oggetti del passato, il narghilè ha sofferto l’arrivo delle sigarette e la loro reperibilità. Fumare un narghilè è completamente differente dal fumare una sigaretta. I fumatori d’Arghilè hanno un approccio alla vita più bilanciato rispetto agli altri tipi di fumatori.

Purtroppo i tempi sono cambiati per tutti noi. Viviamo in un mondo pieno di stress e mancanza di tempo per tante cose che desideriamo a fare. Anche forze per quel motivo, che vogliamo risparmiare, un può di tempo, molte persone ano rimediato il Narghilè, per poi fumare più veloce una sigaretta.

Nell’ anni dell’ 19 in su, la sigaretta aveva superato come popolarità anche il Narghilè. La pipa ad´acqua mano mano stava scomparendo da per tutto. L´orologi  si erano messi a correre contro di lei. Sembrava proprio cosi, che in tante culture fumare il narghilè non veniva più acetato come una volta. Malgrado reiterati tentativi degli ambienti religiosi e istituzionali  islamici  di vietare il fumo del tabacco come anche il consumo del alcool, la pratica è rimasta ampiamente diffusa.

La rinascita del Narghilè

Lo steso nell´oriente il Narghilè ha vinto la gara contro la sigaretta e de rimasto fiso nella cultura e nella vita della gente. Nei negozietti di oggettistica che sono tantissimi visitati dei turisti, nessun negoziante si potrebbe immaginare a levare il Narghilè come articolo di vendita. Il motivo e, perche che una richiesta immensa specialmente delle Persone che vengono dell´Europa.

Dona fuma Narghile

Non si può dire se la maggior parte di quelli che se lo comprano lo userà per fumare oppure se lo tenera per ricordo ma anche come bel vedere su qualche mobile in casa. Questa decisione resta a ognuno stesso. Chi si deciderà per il primo (oggetto per fumare) deve essersi in chiaro, che la preparazione per fumare il narghilè ha bisogno di tempo e pazienza. Ma anche quello potrebbe essere utile. Specialmente in quei momenti ci posiamo prendere tempo in più per noi stesso e portare in pace la nostra anima. Posiamo sfruttare questa situazione per sognare un può. Per esempio immaginandoci che stiamo nell’ ultima vacanza in Egitto, come stavamo rilassati mentre ascoltavamo la musica orientale e al vicino ci godevamo dei balli orientali. Mentre che gustavamo un bel te al gusto di datole e fumavano il Narghilè alla mela. Solo fantasie? Si ma so proprio queste fantasie che ci lasciano rendere felice nella vita e che ci danno la forza per il domani. 

I commercianti di oggi ci offrono una grande quantità di Narghilè diversi. Si trovano modelli in tante grandezze, colori e variazioni diverse. Ognuno di noi sicuramente non avrà il minimo problema di trovare un Narghilè in qui si potrebbe innamorarsi. Come costruzione e funzionamenti non si distinguono quasi per niente.

Tabacco per Narghilè

Il Tabacco che ci rilassa si trova in tanti gusti diversi.

Prima era un grande Problema trovare del tabacco per il Narghilè nella zona Europea. Cosi purtroppo si doveva per forza aspettare alle prossime vacanze orientali per avere l’opportunità di comprare il tabacco di frutta.

Si come il Narghilè si e sparso sempre più nella zona Europea come anche qui in Italia, oggi non e più neanche un problema a trovare il tabacco melassato anche da noi in Italia. In qualsiasi cita grande, nei Tabacchini dovrete chiederlo e vedrete che lo trovate. I gusti e le variazioni sono in mense. Si trova del tabacco con e senza nicotina. La maggior parte dei turisti dell’oriente si accontenta con sapori esotici. Tantissimo si vende il tabacco a gusto mela, fragola, ciliegia e tutti frutti. Insomma si può dire che ognuno deve scoprire lui stesso quale gusto e il suo preferito.

Verità o bugia?

Nell’ passare del tempo si sono mese tante voci in giro che raccontano  della nocività quando si fuma il Narghilè. Certi dicono che il suo fumo è più freddo e meno nocivo del fumo proveniente da combustione diretta vicino alla bocca del fumatore. Il principio e quello del lavaggio dei fumi, che avviene nell’acqua prima che il fumo arrivi alla bocca, facendolo così raffreddare e pulire da alcune delle sue polveri e sostanze nocive. Ed è per questo che, dopo aver fumato il Narghilè, l’acqua nel vaso assume una colorazione ambrata. Noi consigliamo in ogni modo come in tutte le cose di non abusare nell’utilizzo, è importante ricordare che il fumo nuoce gravemente alla nostra salute ed a quella delle persone che ci circondano art. 46 L.29/12/1990 n.428.

Dona fuma Shisha

Seguendo un consiglio di un commerciante di Narghilè che viene dell’oriente e sbagliato a risparmiare dei soldi quando si compra i Narghilè. Lui racconta che chi vuole una pipa buona, non dovrebbe cercare di risparmiare alle spese per il Narghilè. Un Narghilè buono per lui significa che e composto con dei tubi buoni e che non deve sfiatare a nessuna parte. E quello si può soltanto ottenere quando si compra una Pipa a prezzo, un più alto. Dice anche che il Narghilè che costa dimeno vale anche di meno.

Verità o bugia? Decidete vuoi. Noi vi posiamo dire solo una cosa. I metodi di produzione e le idee innovative delle persone ormai ci ano portato a un punto che si possono produrre prodotti in alta qualità a un prezzo abbastanza conveniente. Per ciò, questo opportune non e giusto più da molto tempo.

I Bocchini colorati che conosciamo oggi in tanti colori in materiale plastica, prima raccontavano molto su delle persone che li usavano. Quelli più benestanti usavano molte volte dei bocchini fati di oro oppure d´argento. Li altri più poverelli invece si adattavano anche con dei bocchini prodotti con macchine industriali oppure con un pezzo di carta che veniva travolto vicino al tubo. Quelli che invece avevano un po’ di fantasia in più, si prendevano in mano un coltello e un pezzo di legno e creavano il bocchino tipo modello individuale. 

Rilassarsi e sognare

occhi arabi

Quello che cerca a spiegarvi questa piccola storielle, e che qualsiasi persona che si vuole godere il lusso dell’ Narghilè deve essere pronto a investire un può di tempo per se steso. Fumatevi il Narghilè insieme ai amici buoni oppure anche con dei famigliari. Ma anche da solo o in compagnia di un libro. Ma la cosa più importante e che cercate a trovarvi vuoi stesso e prendete un può di distanza dello stress che ci insegue ogni giorno.

Laschiate volare via i vostri pensieri e vi sentirete più liberi. Cercate di rilassarvi e gustatevi i sapori dell’oriente anche in casa vostra.

Una storia antica raccontava, che un pastore lascio, la sua mandria per viaggiare intorno al mondo. Mentre lui fumava il suo Narghilè e sentiva calmante gorgogliare l´acqua, spesso li capitava di sognare del mondo distante e del suo grande amore che voleva conquistare. Il pastore segui i suoi sogni e scopri molto della sua vita. Viaggiando traverso le oasi del deserto, ha visto molte cose interssanti. E alla fine del suo lungo e avventuroso viaggio trovo il suo grande amore e un immenso tesoro di valore infinito.

(Paolo Coelho - L'alchimista)

Pero la cosa più importante, che lui a scoperto della sua vita era, che i sogni che noi sogniamo, dobbiamo cercare di realizzarli.